XDONO TIZIANO FERRO STORY

XDONO

Xdono

xdono la canzone è stata scritta da Tiziano Ferro in una giornata di dicembre del 2000. Mentre si stava recando allo studio del padre, avvertì l’impulso di fermarsi a riflettere e si sedette su una panchina del Parco comunale di Latins iniziando così a scrivere le prime parole di Xdono

Xdono è rimasto per diverse settimane consecutive ai vertici delle classifiche di vendita europee.Il cantante interpretò il brano durante la sua partecipazione al

Festivalbar del 2002 sebbene alla manifestazione abbia partecipato con Rosso Relativo

Oltre alla versione originale, xdono è stata incisa anche in altre lingue:

  • Perdono english version delle edizioni di Rosso relativo vendute in Italia , Brasile e Europa Orientale.
  • Bonus Track dell’edizione francese di Rosso Relativo , versione spagnola presente in Rojo relativo
  • Perdoa versione portoghese apparsa come bonus track dell’edizione portoghese di Rosso Relativo

Una rivisitazione di xdono venne realizzata nel 2004 da Alfredo Rey e la sua Orchestra . La versione originale del brano è stata successivamente inserita nelle raccolte Buon compleanno Radio italia  del 2007 e nel  45 giri celebrativo incluso nell’edizione Special Fan.

Testo Xdono

 Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una

Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… perché so come sono infatti chiedo…
Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… Perdono

Con questa gioia che mi stringe il cuore
A quattro cinque giorni da Natale
Un misto tra incanto e dolore
Ripenso a quando ho fatto io del male
E di persone ce ne sono tante
Buoni pretesti sempre troppo pochi
Tra desideri, labirinti e fuochi
Comincio un nuovo anno io chiedendoti..

Perdono…

si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… perché so come sono infatti chiedo…
Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… Perdono

Dire che sto bene con te è poco
Dire che sto male con te.. è un gioco!
Un misto tra tregua e rivoluzione
Credo sia una buona occasione
Con questa magia di Natale
Per ricordarti quanto sei speciale
Tra le contraddizioni e i tuoi difetti
Io cerco ancora di volerti

Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… perché so come sono infatti chiedo…
Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… Perdono

Qui l’inverno non ha paura… io senza di te un po’ ne ho
Qui la rabbia è senza misura… io senza di te.. non lo so
E la notte balla da sola… senza di te non ballerò
Capitano abbatti le mura… che da solo non ce la farò

Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… perché so come sono infatti chiedo…
Perdono… si quel che è fatto è fatto io però chiedo
Scusa… regalami un sorriso io ti porgo una
Rosa… su questa amicizia nuova pace si
Posa… Perdono

fonte testo

Potete seguire d iscrivervi al nostro sito internet:

redhouseradio.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *